Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!

This happens because the functionality/content marked as “Facebook Pixel [noscript]” uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: click here to open your cookie preferences.

In giro per mercati a Firenze

Banco di verdure, Mercato di San Lorenzo

I mercati sono luoghi che permettono anche al turista di passaggio di calarsi nella quotidianità cittadina, sentirsi parte della realtà locale e muoversi in ambienti certamente variopinti e caratteristici ma anche di grande umanità.
Inoltre i mercati offrono vere delizie culinarie del territorio e prodotti di consumo quotidiano solitamente di eccellente qualità.
A Firenze esistono due storici mercati coperti espressione del processo di modernizzazione urbana che investì la città a metà Ottocento.
Allora fu demolito il mercato centrale che si trovava nel cuore della città dove oggi si trova Piazza della Repubblica e le attività commerciali da tempo radicate in quella zona furono spostate verso la periferia.
Contemporaneamente si progettarono tre mercati più moderni ed “igienici” che sarebbero diventati luoghi di vendita sia all’ingrosso che al dettaglio in altrettante zone del centro storico: un mercato centrale da utilizzare come mercato all’ingrosso e da edificare nell’area di San Lorenzo non lontana dalla stazione ferroviaria di Santa Maria Novella; due mercati succursali, uno a S. Ambrogio e uno mai realizzato a S. Frediano (per dotare di un mercato anche l’Oltrarno).

 

Mercato Centrale

Mercato_banco-aglio

E’ il più importante mercato coperto costruito in Italia nell’Ottocento  uno dei progetti che vennero promossi in occasione della scelta di Firenze come capitale d’Italia nel 1865. Fu progettato nel 1869 dall’ingegnere Giuseppe Mengoni che 10 anni prima era divenuto famoso per il progetto della galleria Vittorio Emanuele II a Milano.
L’edificio fu realizzato utilizzando nuovi materiali “tecnologici” come ferro, vetro e ghisa. La struttura portante è formata da colonne e arcate in pietra serena, 10 per ogni lato, che sostengono la tettoia di ferro. Grandi finestre di vetro permettono l’entrata di luce naturale riproducendo l’atmosfera del mercato all’aperto.
Conobbe una prima inaugurazione l’11 maggio 1874, come serra per le piante tropicali in occasione dell’Esposizione internazionale di orticoltura e del Congresso botanico internazionale.
Con il tempo divenne mercato di prodotti alimentari. Ora è un luogo molto amato sia dai fiorentini che dai turisti, sinonimo di merci fresche, prezzi giusti e qualità.
Al suo interno vi è una zona dedicata al pesce, una alla carne, l’area della frutta e verdura.
C’è anche un negozio che produce pasta fresca, ci sono cibi pronti come porchetta, lampredotto e trippa e anche un’erboristeria.
E’ possibile entrare per fare la spesa, bere solo un caffè o pranzare in un ambiente popolare economico e mai deludente.

L’indirizzo è Via dell’Ariento, 10/14 e l’orario di apertura è dal lunedì al venerdì dalle 7.00 alle 14.00, mentre il sabato è aperto anche il pomeriggio.

 

Mercato di Sant’Ambrogio

Mercato_SantAmbrogio_verdura

Altro progetto dell’architetto Giuseppe Mengoni realizzato al centro dell’appena costruita Piazza Ghiberti, utilizzando ghisa, ferro e legno e inaugurato nel 1873.
Le pareti esterne in muratura sono divise da colonne in ghisa che servono da struttura portante per la parte superiore, chiusa da pannelli in ferro con ampie griglie per consentire l’areazione dell’intero ambiente. Tradizionalmente dedicato alla frutta e verdura, ha visto aggiungersi altre attività prevalentemente alimentari, ma all’esterno anche di abbigliamento.
Oltre ai prodotti locali e ai cibi genuini è possibile degustare ottimo piatti nella trattoria del mercato, scelto per la pausa pranzo da molti fiorentini che lavorano nella zona. 
E’ aperto dal lunedì al sabato dalle 7 alle 14, i mercoledì e venerdì fino alle 19.

 

Mercato delle pulci o dei Ciompi

 

Se volete fare un viaggio nel passato del nostro paese grazie a oggetti che riportano alla memoria ambienti e atmosfere dimenticate, questo è il luogo che fa per voi. Vi si possono trovare mobili d’epoca, monete, oggettistica, libri antichi, stampe ed incisioni, gioielli e pezzi d’abbigliamento particolari.
Bisogna andarci con tempo e cercare pazientemente tra la grande quantità di oggetti d’ogni tipo e valore per trovare qualcosa di veramente interessante. Con un po’ di fortuna si possono fare dei veri affari. L’ultima domenica del mese il mercato si estende anche alle strade limitrofe.
Si trova nella Piazza dei Ciompi, aperto ogni giorno dalle 9.00 fino alle 19.30.

 Mercato delle Pulci, ai Ciompi, Firenze by Florencewithguide

Mercato delle Cascine

 

E’ il mercato più grande e conveniente della città e si trova nel parco delle Cascine.Vi si possono trovare abbigliamento, calzature, oggetti per la pulizia della casa, per il camping o le riparazioni, ma soprattutto quello che non si cerca e che non ci si aspetta considerando le dimensioni e la varietà dell’offerta.
Lungo il mercato ci si può fermare per una sosta gastronomica e, prima o dopo lo shopping, immergersi nel verde per una passeggiata o fermarsi per un momento di relax nello splendido parco.


Si svolge lungo l’Arno accanto alle Cascine tutti i martedì dalle 7 alle 14 e si raggiunge facilmente dal centro con la linea 1 della tramvia.


«

Su questo sito web utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file ( cookie ) sul dispositivo. I cookie sono normalmente utilizzati per consentire al sito di funzionare correttamente ( cookie tecnici ), per generare rapporti sull’utilizzo della navigazione ( cookie statistici ) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi / prodotti ( cookie di profilazione ). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma [tu] hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione . Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore .

Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!

This happens because the functionality/content marked as “%SERVICE_NAME%” uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: click here to open your cookie preferences.