Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!

This happens because the functionality/content marked as “Facebook Pixel [noscript]” uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: click here to open your cookie preferences.

Conoscere Firenze


Firenze in mezza giornata

 

La nostra visita guidata è un viaggio nel passato di Firenze, una passeggiata che permette di leggere la storia incisa nelle pietre degli edifici.
Una guida è in fondo l’interprete della lingua dei palazzi della sua città, il traduttore delle mille storie che raccontano.
Non solo i monumenti principali, ma anche le vie e le piazze antiche del centro vogliono dirci di coloro che hanno reso questa città così unica.

 

Il centro religioso di Firenze

 

I due centri della città, quello religioso e quello civile sono i cardini del nostro percorso. Il centro religioso è rappresentato dal Battistero di San Giovanni, tempio fra i più antichi, e da Santa Maria del Fiore, la magnifica cattedrale gotica testimone dello splendore raggiunto nel Medioevo, con la sua cupola rinascimentale costruita da Brunelleschi, accompagnata dall’elegante Campanile di Giotto.

Piazza della Signoria alla luce della storia

 

L’orgoglioso Palazzo della Signoria o Palazzo Vecchio fu il centro della vita politica della Repubblica, poi sede del governo della dinastia dei Medici, e oggi del governo cittadino.
Piazza della Signoria è un vero museo a cielo aperto, per lunghi secoli abitata dal Davide di Michelangelo, e dove sono visibili a tutti sculture come il Perseo di Cellini e il Ratto delle Sabine di Giambologna.
E dal Medioevo del Palazzo della Signoria  il passo è breve verso l’eleganza senza tempo del Palazzo degli Uffizi, concepito dal Vasari nel XVI secolo per le Magistrature cittadine.

Angoli di Medioevo

 

Le arcate del Ponte Vecchio che da più 650 anni si riflettono nell’acqua dell’Arno reggono oggi come allora il peso delle botteghe. E grazie alle case torri testimoni dell’acerrima guerra fra Guelfi e Ghibellini, e la penombra delle arcate delle chiese romaniche, si sente di tornare ai tempi di Dante.

 


«

Su questo sito web utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file ( cookie ) sul dispositivo. I cookie sono normalmente utilizzati per consentire al sito di funzionare correttamente ( cookie tecnici ), per generare rapporti sull’utilizzo della navigazione ( cookie statistici ) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi / prodotti ( cookie di profilazione ). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma [tu] hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione . Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore .