Dante Monumento Piazza Santa Croce Enrico Pazzi 1865

Firenze, la città di Dante

Dove visse Dante Alighieri uomo, politico e poeta

Dante è nato a Firenze e qui avrebbe voluto tornare dall’esilio. Dopo settecento anni Firenze non può essere la stessa città che il poeta fu costretto a lasciare nel 1301. Tuttavia molto è rimasto di quello che vide e amò. Cercheremo insieme la vera città in cui visse Dante e sfateremo i falsi miti.

Sfatare i miti – cercare cosa c’è di vero

Nella nostra visita guidata sapremo condurvi a riconoscere

  • chiese, torri, vicoli, piazze del centro di Firenze che davvero Dante vide. Visiteremo il quartiere dove Dante è nato. Vi racconteremo il suo destino, della sua famiglia, delle sue passioni. Vedremo quale era davvero la sua parrocchia e vi diremo perché non esiste oggi la casa di Dante
  • Ci fermeremo al Palazzo del Bargello e vi racconteremo delle lotte politiche a cui Dante partecipò
  • Senza dubbio andremo al Battistero, il “mio bel San Giovanni” dove Dante fu battezzato

Sui suoi passi, seguendo la sua voce

Dante, massimo fra i poeti, è divenuto nel corso dei secoli una figura che supera le frontiere della letteratura. La sua personalità ha acquistato un carattere quasi mitico e la sua penna ha creato figure che vivono ormai una vita al di fuori delle pagine delle sue opere. Per questo nella nostra visita guidata vi invitiamo insieme a scoprire cosa è vero o frutto del mito e della fantasia. Vi aiuteremo a capire perchè, a dispetto di quello che potete leggere, non è Santa Margherita la chiesa di Dante e perché non esiste il palazzo di Beatrice. Perché c’è così tanto di vero e di interessante, quando lo si conosce, che non serve inventare nulla! Cosa può essere più drammatico delle lotte intestine, di una condanna a morte, di cui vi sapremo raccontare alzando gli occhi alle torri medievali e al Palazzo del Bargello. Dante vi entrò come uomo politico, e proprio fra quelle mura sarebbe stata pronunciata la condanna contro di lui. 

E tuttavia ci teniamo a sottolineare: non siamo dantisti e non faremo lezione. Potremo però leggere insieme a voi le parole di Dante. Infatti nella nostra visita guidata ci faremo condurre dai suoi versi incisi nelle cosiddette Lapidi Dantesche. Non tutti le notano, ma ce ne sono più di trenta, realizzate circa 100 anni fa. Sono targhe dove si leggono le terzine della Divina Commedia in cui Dante si riferisce a luoghi, uomini e fatti della sua città. E sono apposte lì dove vissero quelli che Dante nomina o dove accaddero i fatti che descrive. Così per scoprire la sua città e quello che stimolò la sua immaginazione ci faremo condurre dal filo che il poeta stesso ci porge. Così i suoi versi acquisteranno quel legame con Firenze e con il destino di Dante stesso che ve li renderà più vicini. Non ci proponiamo l’impossibile: farvi conoscere tutto Dante o la sua opera. Ma sapremo farvi vedere, con occhi liberi dalla retorica e dalle sovrapposizioni dei secoli successivi, la Firenze che fece da scena alla vicenda umana di Dante e che lo ispirò. 

Un tour per tutti quelli che non si accontentano del sentito dire.

Informazioni pratiche

  • Tariffa base €120
  • Per chi desideri approfondire il tema è possibile, prolungando la durata, aggiungere la visita del Battistero, con i mosaici del XIII secolo, di Santa Maria Novella, con l’affresco dell’Inferno dantesco e del Palazzo del Bargello. In questo caso non i costi dei biglietti non è incluso
  • Adatto a persone con difficoltà motorie e carrozzine

In questo caso il costo dei biglietti ai musei e alle chiese non è incluso. Per orari e costi dei biglietti contattateci

Contattaci e Prenota il tuo Tour