Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!

This happens because the functionality/content marked as “Facebook Pixel [noscript]” uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: click here to open your cookie preferences.

Visita guidata alla Galleria degli Uffizi


La visita della galleria degli Uffizi, sia che siate appassionati d’arte, sia che all’arte vogliate avvicinarvi, può essere un’esperienza unica per scoprire come la tavolozza, il disegno dei grandi maestri del Rinascimento siano elementi  vivi che ci parlano dell’eternità della bellezza e raccontino storie immortali.

Costruita da Giorgio Vasari per i Medici Galleria degli Uffizi dal 1581 continua ad  essere uno delle più importanti collezioni d’arte al mondo con raccolte di pittura e scultura di eccezionale qualità, celebrate in particolare nella Tribuna, scrigno per le opere più spettacolari con la sua cupola di vere conchiglie.

 

I grandi maestri agli Uffizi

 

L’allestimento privilegia  le opere dei grandi maestri italiani del Rinascimento e soprattutto dei fiorentini: Giotto è il primo grandissimo pittore che incontriamo nelle sale, seguiamo le evoluzioni del Gotico Internazionale per arrivare a Masaccio, con le sue forme solide, e a Filippo Lippi, in cui la bellezza conquista la forma.
La sala dedicata a  Sandro Botticelli ospita La Nascita di Venere e La Primavera circondate da capolavori che coprono l’intera attività del maestro.

Si passa alle sale dedicate ai vertici dell’arte rinascimentale: la sala di Leonardo, la sala del Tondo Doni, unica opera mobile certa di Michelangelo, che introduce alle sale della “maniera moderna” con Andrea del Sarto, Pontormo, Rosso Fiorentino e l’inquieto e algido Bronzino.

Le altre scuole d’arte italiane sono ben rappresentate con capolavori di Tiziano e dei veneti, di Raffaello e dei pittori emiliani come Correggio e Parmigianino.

Dal collezionismo mediceo e lorenese arrivano anche grandi esempi di pittura straniera: dai fiamminghi fino a Rubens, Rembrandt e van Dyck, il rococò francese e Goya ci permettono di spaziare da Firenze al contesto artistico europeo.

Infine Caravaggio e i suoi seguaci introducono alla Controriforma e al barocco: un periodo considerato di declino per la famiglia dei Medici la cui presenza ci accompagna attraverso innumerevoli ritratti lungo tutto il percorso, che include anche la terrazza con vista mozzafiato sui merli del Palazzo Vecchio e sulla città.

Potete scegliere se visitare i capolavori o concentrarvi su una scuola pittorica particolare o un tema che vi sta a cuore.


«

Su questo sito web utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file ( cookie ) sul dispositivo. I cookie sono normalmente utilizzati per consentire al sito di funzionare correttamente ( cookie tecnici ), per generare rapporti sull’utilizzo della navigazione ( cookie statistici ) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi / prodotti ( cookie di profilazione ). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma [tu] hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione . Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore .